Vige l’obbligo di utilizzare stoviglie riutilizzabili in Ticino? Cosa riportano le basi legali?


In ambito europeo, a partire dal 2021, sarà proibito l’utilizzo di plastiche monouso. In Svizzera si sta valutando se e come allinearsi a questa scelta di politica ambientale.

Alcuni cantoni e sempre più città (ad esempio in Ticino, Mendrisio) hanno già introdotto il divieto di utilizzo del monouso nelle manifestazioni che si svolgono su suolo pubblico.

Il cantone di Berna considera monouso anche il compostabile/biodegradabile e ne vieta già l’utilizzo.

In Ticino, al momento, un divieto generale all’utilizzo delle plastiche monouso, compostabile e biodegradabile ancora non è in vigore, ma sempre più Enti locali stanno scegliendo questa strada.

È quindi possibile che nel prossimo futuro, anche il Ticino, su indicazione dell’UFAM, introduca il divieto.


Perché è meglio utilizzare le stoviglie riutilizzabili e non quelle monouso? Che vantaggi ci sono?


La produzione di rifiuti nelle manifestazioni viene ridotta di ca. l’80%. Questo significa un vantaggio economico diretto perché anche gli organizzatori di eventi devono utilizzare i sacchi ufficiali comunali, gravati da tassa.

I costi legati alla pulizia dei locali o dei sedimi utilizzati per l’evento vengono sensibilmente ridotti grazie alla ripresa delle stoviglie e non al loro abbandono o alla loro distruzione.


Perché scegliere le riutilizzabili e non le compostabili/biodegradabili?


Ricordiamo che anche le compostabili/biodegradabili sono considerate monouso.

Per compostare queste stoviglie è necessario trovare un impianto di compostaggio che sia autorizzato a livello comunale/cantonale e che sia poi disposto a ricevere tali prodotti visto che si creano problemi nei tempi di decomposizione (scarti di cucina e dimensioni delle stoviglie rallentano i processi).

Uno studio sull’impatto ambientale (eco bilancio) dell’Ufficio Federale dell’Ambiente (UFAM) conclude chiaramente che il riutilizzabile risulta essere migliore sotto molti aspetti rispetto al monouso e al compostabile/biodegradabile.

Ricordiamo inoltre che le stoviglie realizzate con foglie di palma, canna da zucchero, amido di mais, ecc. sono prodotti in paesi lontani da noi, come India, Cina e in genere nei paesi asiatici, mentre le riutilizzabili di CLNS sono prodotte in Italia nel pieno rispetto delle regole.

Per questi motivi CLNS ho scelto di utilizzare unicamente stoviglie riutilizzabili, ecologiche e di alta qualità!

entra nel nostro mondo   V